fbpx
Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Letti montessori a misura di bambino

Tempo di lettura: 3 minuti

I letti montessori a misura di bambino sono letti bassi che consentono di salire e scendere fin da piccolissimi. Nell’accompagnamento del bambino al “fare da solo”, il genitore dovrà assecondare e stimolare l’autonomia. In particolare è utile partire dalla gestione del ritmo autonomo del sonno.

Letti bassi in legno

Questi speciali letti traggono ispirazione dal metodo pedagogico di Maria Montessori e concorrono a promuovere l’autonomia e l’indipendenza del bambino.

La pedagogista chiede ai genitori di organizzare fin da subito un ambiente di vita che consente al bambino di scegliere, muoversi e agire in totale libertà.

Similmente all’ambiente predisposto per il gioco, la logica montessoriana ritiene utile introdurre anche elementi di arredamento idonei a sviluppare la crescita e l’autonomia del bambino.

E’ noto che molti genitori siano soliti tenere vicino a sé il bambino per farlo addormentare, così come è altrettanto noto che i bambini difficilmente riescano a dormire separatamente dai genitori.

Ad esempio molti scelgono di allestire un lettino nella stanza da letto dei genitori, mentre altri rinunciano addirittura alla culla e accolgono il bambino nel lettone.
In realtà non esiste un metodo prestabilito e l’importante è preservare il benessere all’interno dell’ambiente familiare.

Con la crescita sarà utile procedere in maniera graduale, proponendo soluzioni che meglio si adattano alle esigenze del bambino senza provocare traumi e senza forzare i tempi.

Appunto, la predisposizione dei letti montessoriani aiuta il bambino nella conquista della propria indipendenza.

Letti montessoriani

I letti montessori consentono un valido esercizio nella costruzione dell’indipendenza.
Le caratteristiche fondamentali sono l’altezza a misura di bambino e l’assenza delle sbarre.
In particolare permettono al bambino di salire e scendere da solo e in completa autonomia. Invece l’assenza delle sbarre annulla la sensazione di costrizione e di forte dipendenza dai genitori.

D’altra parte anche nel caso in cui il lettino sarà privato delle sbarre, l’altezza resterà comunque un limite. Perciò l’altezza della struttura di un letto tradizionale unita a quella del materasso resteranno un impedimento per il bambino.
Infatti uno spazio chiuso quale può essere un letto tradizionale costituirà sempre un ostacolo alla crescita e allo sviluppo dell’autonomia.

Letti montessori fai da te

Per predisporre i letti montessori fai te basta adagiare un materasso direttamente sul pavimento, tale da garantire la possibilità al bambino di poter salire e scendere comodamente.

Inoltre, per impedire che il bambino possa rotolare durante il sonno, sarà utile posizionare il materasso in un angolo della stanza, per creare così delle barriere naturali.

In questo modo si alimenterà la visione e la percezione del bambino all’interno della sua cameretta. Così che la fase del sonno possa divenire un atto naturale e spontaneo.

Per costruire i letti montessori fai da te sarà possibile ricorrere anche all’aiuto di un falegname. Basta munirsi di un legno di qualità, evitare colle, chiodi e viti per assemblare il tutto e garantire la sicurezza del bambino.

Letti montessori, funzionalità

l letti montessori sono uno spazio aperto che permette al bambino la piena e completa visuale della sua cameretta.

Come abbiamo detto prima, l’assenza delle sbarre danno la sensazione di una prigione e l’altezza consente ai più piccoli la totale indipendenza.
Questo lettino darà al bambino la possibilità di gestire la fase del sonno come un atto naturale e spontaneo. Così che non sarà costretto ad esprimersi col pianto per chiedere l’attenzione dei genitori e farsi prendere in braccio.

A tal proposito questi letti speciali vengono consigliati dai 18 mesi in su e coincide con la crescita motoria del bambino.

Addormentarsi giocando

Allo stesso modo del gioco, il letto montessoriano concorre a sviluppare l’autonomia in un altro momento della vita quotidiana.
Dormire da solo nella sua cameretta sarà più facile per lui se avrà libertà di movimento e una visuale completa di ciò che lo circonda.

Quindi, non esiste un’età giusta per educare il bambino a dormire da solo.

Appunto, bisogna ricordare che ogni bambino ha i suoi bisogni e la sua personalità, e che bisogna assecondare i suoi bisogni e i suoi tempi.

Letti a castello montessori

I letti a castello montessori sono utilissimi in caso della presenza di più bambini.
Il piano di sotto a livello del pavimento e un piano rialzato raggiungibile tramite una scaletta in legno.

I letti a castello vengono utilizzati per ottimizzare gli spazi, ma sono anche scelti come complemento d’arredo per il design.
Infatti la grande varietà di interior design ha assecondato la funzione d’arredo, ma soprattutto quella del gioco.

Dai letti a castello a forma di casette e di automobili, è possibile trovare le versioni più divertenti che integrano le funzioni del gioco con quelle del riposo.

Letti montessori per bambini

A forma di tenda o di casetta, meglio se in legno, i letti montessori per bambini assumono le forme più svariate, per assecondare la funzione ludica dell’imparare giocando.
Così la tenda indiana per bambini assumerà il ruolo non solo del rifugio, ma potrà anche essere utilizzata come angolo del riposo per educare l’indipendenza della fase del sonno.

In modo analogo la tenda gioco per bambini consente al bambino di riconoscere uno spazio autonomo, e abituarsi a sfruttarlo magari anche solo per il riposino diurno.
L’addormentamento sarà più semplice e permetterà al genitore di stare a fianco al bambino, consentendo in questo modo un contatto più importante rispetto a quello che ci sarebbe in un lettino con le sbarre.

Lascia un commento

Gioco Per Bambini Gratis